Arrivano i treni ibridi nell’Isola: i primi entro il 2022

Arriva in Sardegna il primo treno ibrido di Trenitalia. Si chiama Blues, è dotato di tripla alimentazione elettrica, diesel e batterie, può raggiungere i 130 chilometri orari e trasportare fino a 300 passeggeri in pieno comfort. Il nuovo treno dall’impronta green è stato presentato questa mattina a Cagliari nel corso della quinta tappa del road show organizzato da Trenitalia che ha allestito un villaggio al molo Sanità, calata Delogu, visitabile dai cittadini fino a domenica sera. Erano presenti l’assessore regionale ai Trasporti, Giorgio Todde, il vicesindaco di Cagliari, Roberto Mura, la direttrice generale dell’assessorato ai Trasporti della Regione, Gabriella Massidda e per Trenitalia la direttrice Business, Sabrina De Filippis, e il direttore regionale Sardegna, Vincenzo Pullara. “Per la Sardegna sono 12 i treni ibridi Blue. I primi – ha annunciato De Filippis – arriveranno entro l’anno, gli altri entro il 2023 e completeranno il rinnovo e l’ammodernamento della flotta regionale previsto dal contratto di servizio”, con un investimento complessivo di 135 milioni di euro.

“I Blues – ha proseguito – sono treni totalmente Made in Italy all’avanguardia perché hanno le stesse caratteristiche degli altri treni ma si muovono sia alimentati a diesel, sia su linea elettrificata che a batteria. Questo permette loro di entrare nei centri abitati ad emissioni zero. Sono confortevoli e pensati, sentendo le esigenze dei nostri clienti, non solo per chi si sposta per lavoro, ma anche per le famiglie e per chi vuole viaggiare nel tempo libero. Sono infatti dotati di un’area kids dedicata ai bambini per rendere confortevole il viaggio di tutta la famiglia”. Realizzati con materiali ad alto livello di riciclabilità, sono dotati di sistema di climatizzazione con ottimizzazione dei consumi in base al numero di passeggeri. Una rivoluzione nell’esperienza di viaggio, quindi, che servirà secondo Trenitalia anche al rilancio del sistema turistico. “È una svolta nel sistema dei trasporti – ha dichiarato l’assessore Todde – c’è un importante investimenti sia a livello della flotta che sulle infrastrutture. Noi stiamo cercando di accelerare i tempi, abbiamo chiesto l’elettrificazione della rete e a breve dovrebbero arrivare novità sulla direttrice del Sulcis e sulla Cagliari-Oristano. L’obiettivo è di colmare il gap con le altre regioni”.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
13
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
13
Share