Arborea in trasferta a Cagliari: sit-in alla Regione contro il progetto Saras

La trasferta mattutina è stata organizzata a puntino dal Comitato popolare “No al progetto Eleonora”. Questa mattina a Cagliari ci saranno molti cittadini di Arborea, cittadina dell’Oristanese coinvolta dal progetto voluto dalla Saras che in quei territori va a caccia di metano. L’appuntamento è importante: dalle 10,30 davanti all’assessorato all’Ambiente dove all’interno si tiene la conferenza dei servizi per la Via (Valutazione di impatto ambientale),  si tratta dell’ultimo atto formale della procedura burocratica prima della formulazione del parere tecnico del Savi, che verrà poi sottoposto alla Giunta regionale che dovrà esprimere il giudizio finale.

Quindi autobus pieni, magliette e striscioni. Una delle tante iniziative messe in campo in questi anni per cui la posizione del comitato è univoca. Quel progetto e le trivelle comprometterebbero il tessuto economico agricolo della cittadina, nonché l’ambiente, in particolare lo stagno S’Ena Arrubia.

In prima linea, come sempre, anche ProgReS Progetu Repùblica per dire “no ai progetti calati dall’alto, per dire no allo sfruttamento indiscriminato del territorio e alla rapina delle nostre risorse”. Ci sarà pure una delegazione di Coldiretti Sardegna: “Le attività di ricerca del gas nel territorio di Arborea sono sempre al centro degli interessi della Coldiretti – ha sottolineato l’organizzazione di categoria – il Progetto Eleonora rischia di compromettere seriamente l’economia locale. Coldiretti ha espresso la sua assoluta contrarietà al progetto e ha intrapreso tutte le azioni tese a rivendicare il fatto che un’agroalimentare di eccellenza come quello praticato nei territori interessati, non è compatibile con progettualità che snaturino l’attuale vocazione economica”.

Le rassicurazioni dell’assessore Spano. “Faremo tutto nell’assoluto rispetto del territorio e solo ed esclusivamente dopo aver attentamente valutato quello che può comportare un intervento del genere”. L’assessore regionale dell’Ambiente, Donatella Spano, rassicura i componenti del Comitato “No al progetto Eleonora”: “Non vogliamo di certo mettere a repentaglio il nostro territorio – dice l’assessore – e anzi siamo molto contenti che ci sia tanta attenzione per salvaguardarlo. Le nostre strutture stanno facendo tutte le valutazioni del caso e le terremo attentamente in considerazione prima di prendere qualunque decisione. La questione ambientale è una priorità di questa giunta – conclude Spano – così come lo è salvaguardare tutte le attività produttive sarde”. 

Total
0
Shares
Загрузка...
Related Posts
Total
0
Share