Ampliamento hotel in Costa Smeralda. Nove a processo: anche un ex ministro

Si allungano i tempi del dibattimento nel processo per corruzione nell’ambito dei lavori di riqualificazione di alcuni hotel di lusso in Costa Smeralda, che vede imputate nove persone, fra cui l’ex ministro e senatore di Forza Italia, Franco Carraro, all’epoca dei fatti presidente della Smeralda Holding.

Oggi nel corso dell’udienza che si è tenuta al Tribunale di Tempio Pausania, l’avvocato Roberto Borgogno, difensore di Carraro, ha reiterato la richiesta di declaratoria di nullità dell’udienza preliminare, sostenendo che né il gip né il gup avevano fornito le intercettazioni telefoniche e non era stata chiesta l’autorizzazione a procedere al Senato. Il giudice Marco Contu si è riservato di decidere. Accolta da subito, invece, la richiesta dei difensori degli altri otto imputati: hanno chiesto che sia loro fornita tutta la documentazione relativa alla marea di intercettazioni telefoniche e ambientali, nonché ai dati estratti da telefoni cellulari, pc, tablet dei loro assistiti, dei familiari e di diversi uffici pubblici.

Il giudice ha chiesto al pm di consegnare l’enorme mole di dati alla cancelleria del tribunale e ha incaricato un perito di trascriverli su supporti digitali da consegnare alle difese. “Abbiamo il diritto di analizzare tutta questa documentazione e chiedere al giudice di distruggere tutti i dati che non siano strettamente necessari per il processo”, spiega l’avvocata Antonella Cuccureddu, che difende il manager Mariano Pasqualone. “Da una parte c’è da garantire l’economia processuale e dall’altra la riservatezza delle comunicazioni”. Oltre a Carraro e Pasqualone, sono imputati l’ex manager di Sardegna resort Alexandra Dubrova, il tributarista Stefano Morri, l’ingegnere Tonino Fadda, il componente della commissione paesaggio della Regione, Antonio Tramontin, il dirigente dell’ufficio tecnico del Comune di Arzachena, Antonello Matiz, l’impresario Antonio Filigheddu e l’ex comandante della polizia locale di Arzachena, Giovanni Mannoni.

Del folto collegio difensivo, oltre a Cuccureddu e Borgogno, fanno parte i legali Domenico Putzolu, Agostinangelo Marras, Gerolamo e Filippo Orecchioni, Marco Pilia, Emilio Ricci, Maurizio Scarparo, Rita Dedola, Benedetto Ballero, Federico Pezzani e Adriano Raffaelli. Prossima udienza il 19 marzo.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
7
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
7
Share