Abusò di una bimba nella biblioteca del paese: 35enne condannato

Abusò di una bambina di 10 anni, all’interno della biblioteca comunale di un paese dell’hinterland sassarese. Un uomo di 35 anni è stato condannato dal Tribunale di Sassari a due anni di carcere, da scontarsi in libertà vigilata, e all’interdizione perpetua da qualunque incarico nelle scuole di ogni ordine e grado e in istituzioni o strutture pubbliche e private frequentate prevalentemente da minori.

Il collegio dei giudici, presieduto da Mauro Pusceddu, ha anche imposto al 35enne, difeso dagli avvocati, Natalino Zarelli e Dario Masala, il divieto, per 2 anni, di avvicinarsi a luoghi frequentati abitualmente da minori, di svolgere lavori che prevedano un contatto abituale con minori, e l’obbligo di informare gli organi di polizia sulla propria residenza e su suoi eventuali spostamenti.

La violenza si era consumata due anni fa nei locali della biblioteca comunale, dove l’uomo, cui il tribunale ha riconosciuto la seminfermità mentale, ha avvicinato la bambina. Un altro utente della biblioteca si era accorto di quanto stesse succedendo e aveva avvisato immediatamente il personale che era intervenuto bloccando il 35enne e allontanando tutti i minori che si trovavano in quel momento nella struttura. Era quindi scattata la denuncia e l’inchiesta dei carabinieri, coordinata dal pm, Giovanni Porcheddu, fino al processo concluso oggi con la condanna dell’imputato, che dovrà anche sottoporsi a un programma terapeutico in un centro di cura specializzato. Il 35enne dovrà anche pagare alla famiglia della vittima, costituitasi parte civile con l’avvocata Graziella Meloni, le spese legali sostenute e una provvisionale di 1.500 euro.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
1
Share