A Decimoputzu la prima stazione ricarica di auto elettriche a biogas

E’ stata inaugurata oggi a Decimoputzu la prima stazione di ricarica a impatto zero associata ad uno degli impianti produttivi di Fabbrica Energie Rinnovabili Alternative. Un ciclo virtuoso a disposizione dei veicoli elettrici 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana.

La stazione di ricarica rappresenta un unicum per la Sardegna. “Utilizzare energia rinnovabile per il rifornimento dei veicoli elettrici – ha spiegato Cesare Fera, presidente del Gruppo Fabbrica Energie Rinnovabili Alternative – è garanzia di mobilità a impatto zero. È il rifornimento che ciascun utilizzatore di veicoli elettrici vorrebbe avere facilmente a disposizione, perché ha già fatto una scelta d’acquisto ispirata alla sostenibilità ed è molto attento agli impatti reali del suo veicolo sull’ambiente”.

La colonnina ha una potenza di 22 kW e ha due prese tipo 2 – Mennekes. È compatibile con tutte le auto elettriche (BMW, Nissan, Renault) ed è facile da usare, perché la tessera è a disposizione degli utilizzatori sulla colonnina. “Il biogas viene prodotto con un ciclo di approvvigionamento e trasformazione virtuoso sotto tutti i punti di vista – ha aggiunto Fera -. È un ciclo completamente integrato nel tessuto agricolo del territorio e porta, con procedimenti completamente naturali, alla produzione di energia elettrica e termica prive di impatto sull’ambiente. Non solo: dalla produzione del biogas residuano sostanze altamente nutritive riapplicabili, con la concimazione, in agricoltura riducendo o addirittura eliminando le concimazioni con prodotti chimici di sintesi”.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share