Presunti abusi edilizi a Tavolara, slitta il processo. Il Grig: “Rischio prescrizione”

Slitta ancora l’inizio del processo per i presunti abusi edilizi sull’isola di Tavolara, di fronte alla costa di Olbia, e l’associazione ambientalista Grig lancia l’allarme prescrizione per i reati contestati. Il primo marzo si sarebbe dovuta svolgere al Tribunale di Tempio Pausania la prima udienza del procedimento penale che vede imputati per l’ampliamento di una villa a Tavolara i fratelli Vittorio e Loredana Marzano, proprietari dell’immobile, Giuseppe Ciambella e Paolo Guglielmi della Igas Com srl società committente dei lavori, l’architetto Julio Cesar Ayllon, direttore dei lavori, Marilena Cardone, amministratrice unica della Cama costruzioni srl, azienda esecutrice dei lavori.

L’udienza, che era già stata rinviata due volte (il 7 gennaio 2021 e il 13 luglio 2021), è stata ancora rinviata d’ufficio al prossimo 7 giugno. A due anni e mezzo di distanza dall’esposto depositato in Procura dagli ecologisti di Grig, cui è seguita la citazione diretta a giudizio degli imputati, il dibattimento non è mai iniziato. “Ci chiediamo se all’udienza del 7 giugno 2022 inizierà finalmente il dibattimento?”, domanda Stefano Deliperi del Gruppo di Intervento Giuridico, che al processo si è costituito parte civile con l’avvocata Susanna Deiana.

“Si giungerà a una sentenza definitiva prima dell’arrivo di quella santa prescrizione da tanti invocata e acclamata, nel momento in cui arriva? Carenze di personale, pesanti carichi di lavoro, ingente numero di procedimenti giudiziari arretrati sono problemi reali della giustizia italiana, mai adeguatamente affrontati, tuttavia è innegabile che la prescrizione troppo spesso neghi la giustizia”.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
19
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
19
Share