‘I numeri che fanno la differenziata’, Regione promuove la cultura del riciclo

La Regione lancia una nuova campagna di promozione della raccolta differenziata. Lo ha annunciato l’assessora all’Ambiente, Donatella Spano. “Oltre a manifesti sul territorio e poster in tutti gli ecocentri – si legge in una nota – i Comuni sardi riceveranno brochure informative e i contenuti saranno rilanciati anche sul sito istituzionale e online sui alcuni quotidiani di informazione”. La campagna si chiama ‘Sono i numeri fanno la differenziata”. La Spano dice: “Abbiamo abbracciato l’economia circolare come scelta di sostenibilità e i sardi sono protagonisti delle performance, migliori anno dopo anno. A loro vogliamo dire grazie senza interrompere la nostra azione di sensibilizzazione. La nuova campagna parte domani, 26 novembre, perché non si smetta di migliorare ancora”.

I numeri sulla Sardegna li ha raccolti il Consorzio Conai e riguarda il recupero di tutte le frazioni non organiche dei rifiuti. “Lo studio dice che a fronte di un avvio a recupero superiore al 90 per cento per tutti i materiali – spiega l’assessora -, la nostra Isola consegue ottime percentuali di effettivo riciclaggio: dal 97 per cento del vetro, all’88 per cento di carta e cartone, all’86 per cento di legno e 81 per cento dei metalli con margini di miglioramento per la plastica”. Con questi dati, l Sardegna è una delle regioni più virtuose. “Le nostre percentuali di differenziata sono superiori a regioni del Nord Italia. Nel 2015 la media regionale di raccolta differenziata era pari al 56,4 per cento, passato a 59,5 per cento nel 2016 e a 62,78 nel 2017”.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Загрузка...
Related Posts
Total
1
Share