Fonnesu nuovo presidente del Parco della Maddalena, sindaco all’attacco

Fabrizio Fonnesu è il nuovo presidente del Parco di La Maddalena. L’ingegnere maddalenino di 42 anni è stato nominato questa mattina con la firma del decreto da parte del ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti. La nomina di Fonnesu arriva dopo 14 mesi di commissariamento straordinario del Parco sotto la guida del comandante della Capitaneria di Porto di La Maddalena Leonardo Deri. Il passaggio di consegne fra Deri e il nuovo presidente del Parco avverrà nei prossimi giorni a Genova per questioni logistiche: Fonnesu è infatti un ingegnere civile che lavora per l’Ansaldo di Genova. Uno dei primi atti da compiere sarà la nomina del consiglio direttivo del Parco di La Maddalena.

Non si placano però le polemiche per la nomina del nuovo presidente: una nomina, quella di Fabrizio Fonnesu, contestata dall’amministrazione comunale che, con una mozione urgente firmata dalla maggioranza, aveva chiesto al ministro Gian Luca Galletti e al governatore Francesco Pigliaru il coinvolgimento dell’amministrazione nella nomina del presidente del Parco. “Sulla persona non ho niente da dire, contesto il metodo che ha portato alla nomina del nuovo presidente del Parco – dice il sindaco di La Maddalena Luca Montella -. Non c’è stato alcun coinvolgimento del territorio,dell’unico Comune su cui ricade il Parco”.

Nel frattempo il commissario uscente del Parco di La Maddalena, il comandante Leonardo Deri sul suo profilo Fb formula i suoi “migliori auguri di buon lavoro” al nuovo presidente e ringrazia “tutti coloro che in questo periodo mi hanno aiutato a condurre l’Ente. In questi giorni con il neo presidente procederemo ad un passaggio di consegne in modo da dare continuità all’attività amministrativa. Per correttezza istituzionale, negli ultimi giorni, non abbiamo accelerato sulla presentazione del bilancio preventivo del Parco per non pregiudicare l’azione di colui che dovrà farsi carico di individuare gli obiettivi del 2018. Il lavoro fatto dagli uffici del Parco è comunque pronto così come la proposta di relazione programmatica. Grandi sfide attendono il Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena al quale rinnovo i miei migliori auguri così come a tutta la comunità maddalenina che merita il massimo impegno da parte degli amministratori per far sì che il territorio possa essere tutelato nel modo più corretto e che nel contempo possa essere il volano di una economia sempre più ecosostenibile”.

Sulla vicenda è intervenuto anche il consigliere regionale dei Riformatori Michele Cossa. “Pigliaru chieda a Galletti di revocare la nomina di Fonnesu e nomini alla presidenza del Parco il sindaco di La Maddalena. Non è in questione la persona, ma la necessità di uscire dalla logica della spartizione politica per approdare a una logica istituzionale: presidente del Parco non può che essere il sindaco pro tempore della città. Sarebbe una svolta, con una nomina basata per di più su un criterio di assoluta trasparenza e non maturata chissà come nei corridoi dei partiti: l’esperienza degli anni passati racconta di conflitti tra Parco e amministrazione comunale che hanno inciso molto negativamente sulle vicende del Parco stesso. Non sono più accettabili scelte calate dall’alto che per di più passano sulla testa della comunità locale e della sua amministrazione. In questo modo si fomenta un sentimento di ostilità che potrebbe essere invece facilmente evitata. Confido che il Presidente Pigliaru tenga conto di queste considerazioni e riveda le sue decisioni”.

 

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share