Ambiente, nuova edizione di ‘Puliamo il buio’: via i rifiuti dalle cavità naturali

Nuovo obiettivo per l’edizione 2013 di ‘Puliamo il buio‘:  segnalare le cavità naturali e gli ipogei artificiali utilizzati come discariche abusive, bonificandole almeno in parte. L’iniziativa è della della Società speleologica italiana ed avrà luogo dal 27 al 29 settembre in diverse grotte e cavità artificiali in tutta Italia, e in particolare in Sardegna.

La manifestazione è legata al progetto “Puliamo il mondo” di Legambiente, ovvero l’edizione italiana di Clean up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale a livello planetario. Dal 2005, anno della prima edizione di Puliamo il buio, al 2012 la società speleologica ha raccolto 130.817 kg totale materiali, recuperati ed avviati a discarica autorizzata, sottraendoli così al ciclo delle acque sotterranee, grazie all’opera volontaria di centinaia di speleologi.

“Naturalmente si tratta di una piccolissima frazione di rifiuti presenti nel sottosuolo – ha detto il responsabile del progetto Francesco Maurano – Ma vuole essere un monito ed un segnale d’allarme per le Amministrazioni locali affinché possano essere avviate opere di bonifica vere e proprie”.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share