Yacht club Costa Smeralda, la Regione vende il suo pezzo di immobile

Una piccola quota immobiliare all’interno della club house dello Yacht club di Porto Cervo, per la precisione una porzione dei parcheggi interni, parte della sede e la zona bar. È il piccolo pezzo appartenente alla Regione Sardegna, incastrato all’interno delle proprietà private dei soci della Marina di Porto Cervo. L’amministrazione regionale lo vuole vendere da un pezzo, ma non ci è mai riuscita nelle passate legislature. Ora a riprovarci, come riporta oggi il quotidiano La Nuova Sardegna, è la Giunta Solinas, che in questi giorni ha pubblicato un lungo elenco di beni immobiliari da mettere sul mercato.

Qualche anno fa a tentarci era stata la giunta Pigliaru, ma la trattativa con i possibili compratori non andò a buon fine, ricostruisce il quotidiano, probabilmente per una questione di prezzo, anche perché solo i soci del club possono sono interessati a quella porzione da sempre rimasta fuori dalle varie acquisizioni dello Yacht club delle vecchie proprietà del Demanio marittimo statale. Quasi tutto è stato comprato dai privati, tranne quel tassello passato sotto il controllo della Regione in base a una legge nazionale sulle dismissioni dello Stato in Sardegna.

La proprietà è inserita nell’elenco del ‘lotto 2022’ in cui si leggono anche altri immobili di cui la Regione vuole disfarsi. Tra questi alcuni, nel territorio di Alghero, faranno gola a molti: l’ex caserma di Porto Conte fino a una decina di abitazioni nella borgata di Tramariglio, passando per Fertilia e Santa Maria la Palma. E poi case e locali commerciali a Sassari, Palau, Oristano, Arborea, Zeddiani, Tortolì e Bosa. A breve tutto il ‘lotto 2022, diviso in parti, sarà messo all’asta dalla Regione, dopo che per ciascun bene sarà fissato un prezzo base.

Total
10
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
10
Share