Coronavirus, Truzzu chiama Sant’Efisio: “Invochiamo il nostro amato martire”

Dopo il presidente della Regione, anche il sindaco di Cagliari si appella a Sant’Efisio, il martire venerato per aver salvato il capoluogo dalla peste. “Stamattina ho accolto l’invito di monsignor Baturi a invocare l’aiuto straordinario del nostro caro e amatissimo martire Sant’Efisio affinché interceda presso il Padre nostro per proteggerci – si legge in un comunicato di Paolo Truzzu -. A te ci rivolgiamo, patrono della nostra arcidiocesi e difensore del popolo cagliaritano, così recita una piccola parte dell’Atto di affidamento pronunciato da monsignor Baturi. E io sento, in un momento così difficile, che chi ha la forza della fede debba fare appello ai valori più profondi della nostra comunità”. Il sindaco di Cagliari si rivolge alle migliaia di persone impegnate nel contrastare l’avanzata del Covid-19. “Ringrazio ancora una volta chi è impegnato in prima fila per combattere l’epidemia e invito a osservare con assoluta precisione le regole di comportamento – conclude -. Ci saranno ancora settimane difficili ma uniti sapremo superarle e tornare più forti di prima“.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Solinas si appella a Sant’Efis: “Prego perché venga a salvarci”

Total
31
Shares
Загрузка...
Related Posts
Total
31
Share