Università di Cagliari, 245 borse di studio per fermare la fuga di studenti

Sono 245 le borse di studio da 1.500 euro ciascuna che l’università di Cagliari ha messo a bando per i laureati triennali che quest’anno si iscrivono al biennio di specializzazione. L’obiettivo è “premiare l’eccellenza e favorire il territorio, incentivando la permanenza dei nostri laureati bell’ateneo, anche grazie a un potenziamento nell’offerta di stage curriculari in aziende sarde e nazionali. Il bando, che è online suol sito istituzionale (www.unica.it) è stato voluto dalla rettrice Maria Del Zompo. “Si tratta di un’opportunità diretta a tutte le matricole magistrali che abbiano conseguito la laurea triennale in un massimo di quattro anni accademici, con una votazione non inferiore a 107/110 – si legge in una nota diffusa dall’ateneo”.

I criteri di valutazione, relativi al percorso accademico triennale, saranno i seguenti: il voto e i
tempi di laurea, la media dei voti ottenuti agli esami, l’aver effettuato un periodo di mobilità all’estero, la partecipazione come organizzatori alle attività gestite dalle associazioni studentesche, l’aver fatto parte gratuitamente di organi dell’Università o aver partecipato attivamente ad iniziative organizzate dall’Ateneo, e l’avere una certificazione linguistica superiore al livello B2 e diversa da quella eventualmente richiesta come requisito di accesso al corso di laurea magistrale.

A ogni corso di laurea magistrale è garantita una borsa, mentre le restanti sono distribuite in funzione del numero degli immatricolati nei diversi corsi. Le domande potranno essere compilate online dal 2 al 20 novembre. Le graduatorie provvisorie saranno pubblicate entro il 30 novembre, e ci sarà tempo sino all’11 dicembre per segnalare eventuali errori. Entro il 18 dicembre saranno pubblicate le graduatorie definitive per consentire l’erogazione della borsa non più tardi di febbraio.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share