Energia rinnovabile per 140mila famiglie, nasce a Macchiareddu il nuovo polo verde

Si chiama “Polo Energie Rinnovabili di Macchiareddu” il nuovo progetto realizzato da Powercrop, joint venture paritetica tra Enel Green Power e Seci Energia, approvato dal Comitato Interministeriale e classificato di “Interesse Nazionale”, che riconvertirà l’ex zuccherificio Villasor di Eridania Sadam, chiuso ormai dal 2006 a seguito della riforma comunitaria del settore bieticolo-saccarifero. Il nuovo impianto sorgerà nell’area industriale di Macchiareddu, nel comune di Assemini, in Provincia di Cagliari, sarà costituito da una centrale elettrica da circa 50 MW composta da una caldaia da 25 MW alimentata da cippato di legno vergine da filiera e da panello di spremitura; da due motori da circa 11 MW ciascuno alimentati a olio vegetale ricavato dalla spremitura in sito di semi oleaginosi; da un impianto a biogas da circa 2 MW che valorizzi altre biomasse locali e da un impianto fotovoltaico da circa 200 kW. La produzione annua stimata soddisferà il fabbisogno di 140 mila famiglie, evitando l’emissione in atmosfera di 220 mila tonnellate all’anno di CO2. Inoltre l’impianto, con un investimento di 145 milioni di euro, darà occupazione, a regime, a circa 270 persone provenienti dall’ex zuccherificio E attualmente in cassa integrazione.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share