Alghero, mare inquinato: le Fiamme Gialle cercano documenti in Comune

Blitz della Guardia di finanza negli uffici del Comune di Alghero. I militari della Sezione operativa navale della Compagnia della città catalana, guidati dal tenente Francesco Mandica, si sono presentati questa mattina in Municipio dove hanno controllato documentazione amministrativa, pare relativa alla gestione del depuratore di San Marco e dell’impianto Mariotti.
Le Fiamme gialle hanno acquisito diversi faldoni di documenti che riguarderebbero in generale tutto il sistema di depurazione e smaltimento delle acque reflue di Alghero. La scorsa estate l’Arpas aveva rilevato un forte inquinamento del mare lungo il litorale algherese, certificando “la non conformità batteriologica delle acque di balneazione”.

In seguito ai rilievi dell’Agenzia regionale per l’ambiente, il sindaco Mario Bruno aveva emesso un’ordinanza vietando la balneazione nel tratto di mare che, per oltre un chilometro, si estende dalla spiaggia del lido San Giovanni fino al camping Mariposa.
Il primo cittadino si era anche rivolto alla Procura, presentando un esposto con cui informava la magistratura dello
stato di inquinamento delle acque marine.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Загрузка...
Related Posts
Total
0
Share